Albero del Drago

Albero del drago, una pianta leggendaria

L’albero del drago è un albero preistorico considerato un vero fossile vivente, appartiene alla famiglia delle Dracaenaceas, il suo nome deriva dalla parola greca “drakaiano” che significa drago, a causa del colore rosso della sua linfa veniva chiamato sangue di drago. Era noto agli antichi Greci, Romani e Arabi che lo usavano sia come medicinale sia in rituali magici e alchemici. Nel Medioevo era molto commercializzato e apprezzato anche per dipingere. Per molti anni la sua origine è stata considerata misteriosa e per questo le persone credevano fosse veramente sangue di drago, aumentandone il prestigio e amplificandone così i benefici e i poteri curativi. Nella famosa foto di Hieronymus Bosh “Giardino delle Delizie”, l’albero che si trova nel riquadro di sinistra è un albero drago. Nelle Isole Canarie è considerato ancora oggi un albero sacro e in passato ai suoi piedi vi s svolgevano incontri religiosi di origine pagana. In un paesino chiamato Icod de los Vinos a Tenerife vi è probabilmente l’albero del drago più antico del mondo, anche se è difficile determinarne precisamente la sua età. Anche se non è oggi utilizzata come pianta medicinale, l’albero del drago è stato nell’antichità considerato una panacea per tutti i mali, rimedio per  problemi respiratori, ulcere della bocca, dello stomaco e dell’intestino, la dissenteria, la coagulazione del sangue, utile per cicatrizzare ferite interne ed esterne, dolori mestruali e anche la guarigione per il trattamento di problemi di pelle come l’eczema o psoriasi. E ‘utilizzato anche nella produzione di vernici, in particolare per i violini. Si ritiene che questo sia stato il primo rosso utilizzato nei dipinti dell’antica Grecia, in particolare per rappresentare il sangue. È una pianta ampiamente utilizzati nei giardini grazie alla  sua elevata resistenza alle  malattie parassitarie, poco o nulla esigente per quanto riguarda il tipo di terreno e ha un bassissimo bisogno di acqua visto che ha la capacità di accumulare acqua nella base delle foglie. La sua crescita è molto lenta, infatti per raggiungere i 2 metri ci vogliono più di 10 anni. Si può anche far crescere in vaso. Inutile dire che ama il sole. I semi possono essere comprati in molti negozi. Un albero davvero spettacolare che trasmette la sensazione di essere magico.

Commenti chiusi