Parco nazionale di Timanfaya

Un paesaggio marziano

Un paesaggio marziano così si può descrivere il parco Timanfaya. Vulcani , crateri e distese di lava solidificata che si estendono per oltre 50 chilometri quadrati rendono questo parco uno dei luoghi più spettacolari di tutte le isole Canarie.  Potenti eruzioni vulcaniche avvenute tra il 1730 ed il 1736 trasformarono completamente il paesaggio di questa zona di Isola. Nel 1993 l’UNESCO ha riconosciuto quest’area riserva della biosfera. Il parco non è totalmente accessibile ma lo si può comunque per correre attraverso una visita guidata , il pullman percorre una stretta stradina che porta il turista nei punti più caratteristici del parco . Per i più temerari vengono anche organizzate escursioni a piedi ,  il simbolo del parco è El Diablo di César Manrique. Nella zona “dell’isolotto Hilario” potete assistere alla creazione di un geyser, un addetto del parco infatti butta una secchiata d’acqua in una buca nel terreno e dopo poco secondi dalla fessura avviene una vera e propria esplosione di vapore. Grazie alla sua unicità il parco è stato usato come set per diversi film come “2001 odissea nello spazio”. Già mentre sorvoli l’isola al tuo arrivo non puoi non ammirare questo spettacolo eccezionale, il parco di timanfaya rimane una delle cose più affascinanti che abbia mai visto in vita mia.

Commenti chiusi